Vuoi essere informato sui corsi?


Iscriviti alla Newsletter

  Diventa fan  

Contatti

Per iscriverti

Richiedi informazioni su programmi e costi, inviando una mail a: info@nientetrucchi.org o telefonando al numero 339.6587379

video

Locandina


 

È APERTO IL BANDO PER PARTECIPARE A  NIENTETRUCCHI - L'ANNO DEL ROMANZO:  DALL'IDEA ALLA STESURA FINALE.

di Nicola Lagioia

La scrittura per me è un'esperienza conoscitiva, non così dissimile da quella dello scienziato. Una cosa è avere l'intuizione di un romanzo ambientato in Russia durante la campagna napoleonica o della curvatura del tempo, altro è scrivere "Guerra e pace" o dimostrare la teoria della relatività. Le buone idee sono insomma a buon mercato: è realizzarle che è difficile. 

Così come oggi gli scienziati si dannano per verificare l'esistenza della "M-theory" o del bosone di Higgs, così gli scrittori sono alla ricerca della loro personale "particella di Dio", con la differenza che il campo d'indagine di questi ultimi non è il cosmo, ma gli spazi siderali - non meno complessi, capricciosi, contraddittori - dell'animo umano.
Credo che la migliore scuola di scrittura mai inventata sia la lettura consapevole dei buoni libri. È proprio analizzando e smontando i romanzi e i racconti dei grandi scrittori che possiamo renderci conto (o almeno intuire) come hanno fatto a fare quello che abbiamo sotto gli occhi - e quindi, a contrario, tutti gli errori che non hanno commesso, le trappole che hanno evitato, le ingenuità che si sono concessi e quelle (molto più numerose) da cui hanno imparato a guarire. È solo imparando a individuare l'enorme lavoro che c'è dietro ogni riga scritta da uno scrittore degno di questo nome che abbiamo la possibilità di capire l'enorme lavoro che ci aspetta.

Nicola Lagioia